Serena rallegra la vita di un malato di sclerosi multipla

Serena rallegra la vita di un malato di sclerosi multipla

Serena rallegra la vita di un malato di sclerosi multipla

Marco, con sclerosi multipla, si racconta a Lidia Ianuario, Responsabile Ufficio Stampa Cooperativa Sociale Serena

Marco, con sclerosi multipla, si racconta a Lidia Ianuario, Responsabile Ufficio Stampa Cooperativa Sociale Serena

In questa sezione, una storia off topic, che allarga il cuore.

Storie di tutti i giorni, la modifica di un posto di lavoro, ma non per lui, additional hints Marco, socio AISM che ha usufruito del progetto Estate Serena 2015.

Pensando a cosa rappresenti la sclerosi multipla, di cui lui è affetto da ben sedici anni, e di cui ne parla con orgoglio, affermando: ”Sono sempre Marco”, mi soffermo sul significato di una vita condotta con uno strumento quale la sedia a rotelle. Marco è costretto a conviverci dal Novembre 2014. Lui, amante del mare, tanto da farne divenire una professione, Sergente della Marina Militare, si ritrova ad essere un “civile”, per la transizione dell’impiego, in base alla legge 266.

Assistente amministrativo, presso il Comando logistico Sud Napoli, così mi narra la sua storia.

“Com’è il tuo rapporto con la sedia a rotelle?”, gli chiedo.
“Molto limitativo, ma frequentando le giuste persone tutto diventa superabile”. Lui, che superava vasti e sconfinati spazi, su una nave. Con il pensiero rivolto a quelle acque azzurre, mi chiedo quanto abbia influito la sua malattia sulla sua carriera, a causa di tale “disabilità indotta”. La stessa vita professionale è cambiata radicalmente, così come quella sociale, a causa delle barriere architettoniche, ma lui non si arrende.

“Vorrei dire a chi, come me, convive con tale limite fisico di avere pazienza, di circondarsi di gente allegra, che non dia peso alla malattia”.

Marco ha un unico desiderio, quello di riprendere a camminare e di correre.

have a peek at this site Anche la Cooperativa Sociale Serena ne ha uno. Essere le gambe di Marco.

http://thermograve.co.uk/further-job-vacancies/
Per questo, saranno attivati degli sportelli del disabile in tutte le municipalità di Napoli. Se credi anche tu che sia una buona idea, scrivi un tweet a @LidiaIanuario, sull’hashtag #ammapassaabarriera.

Lidia Ianuario
(Riproduzione riservata)

Post correlati

Lascia un commento

CONTATTI

Sede Operativa
Via Nicolò Garzilli, 44
80126 Napoli (NA)
Telefono: +39 081 7672727
Numero verde gratuito: 800 324328
P.Iva: 08506541211
Mail: info@prontoserena.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.